Calcio Quotidiano

Inter: Schelotto e Lodi in pugno, blitz Paulinho pronto. I dettagli

Share on Tumblr
Add to Flipboard Magazine.

Comincia ad assumere contorni chiari il calciomercato dell’Inter, infatti è questa la settimana decisiva per chiudere gli affari Lodi e Schelotto mentre per Paulinho è pronto il blitz che sbloccherà tutto

Stramaccioni e Moratti

Stramaccioni e Moratti

Moratti ieri ha minimizzato sul summit con Branca e Ausilio, ha detto che si è parlato della situazione tecnica e poco di calciomercato ribadendo poi l’impossibilità dell’Inter nel prendere iniziative interessanti e quindi costose in questo momento storico. Tuttavia le parole del patron nerazzurro suonano, come spesso in questi casi, di circostanza. Infatti la realtà dice che i dirigenti nerazzurri addetti alla campagna acquisti lavorano a diverse operazioni sia in entrata che in uscita per consegnare a Stramaccioni un organico più solido e concreto entro la fine di gennaio. I nomi in ballo e caldi sono quelli di Schelotto per l’esterno destro, Lodi per la regia e Paulinho per il ruolo di interno e incursore di centrocampo da affiancare alla forza della natura Guarin. L’idea è quella di rivoluzionare la mediana fino ad ora vera nota dolente e zavorra del progetto Stramaccioni. Più della difesa che invece quando in mezzo giravano a buoni ritmi ha chiuso le porte permettendo all’Inter di salire fino al -1 dalla Juventus.

SCHELOTTO, QUESTIONE DI ORE – La situazione legata a Schelotto è chiara giorni, il giocatore vuole sposare al più presto la causa interista e non manca mai di segnalarlo, seppur mai con parole dirette, dal suo profilo Twitter, l’Atalanta lo sa ed ha un’offerta ufficiale sul piatto pari a 5 milioni di euro, ovvero 3 in meno rispetto alla richiesta. A metà strada, come ormai sono certi quasi tutti gli esperti di mercato, l’affare si chiude e il giorno decisivo sembra possa essere in questa settimana. Si farà con la formula del prestito con obbligo di riscatto a giugno, un modo per venire incontro alle esigenze di tutti dal punto di vista economico. Gli orobici, intanto, hanno preso il sostituto di Schelotto a dimostrazione che l’operazione con l’Inter è nella fase finale.

LODI, CON LA PAZIENZA SI VINCE – Per quel che riguarda Lodi la questione è molto semplice, Stramaccioni lo vuole a tutti i costi ma il Catania non intende cederlo a gennaio. L’offerta dell’Inter, ufficiale anche questa, è di 5 milioni per l’intero cartellino ma cash ne offre soltanto 2.5-3 il resto sarà saldato con la comproprietà di un giovane nerazzurro. Pulvirenti dice che non se parla ma in realtà il presidente del Catania ci pensa, il temporeggiamento è dovuto all’intenzione di guadagnarci il meglio possibile dalla cessione di un giocatore che all’Inter piace tantissimo. Con un po’ di pazienza, e con la presa di posizione di Lodi che presto potrebbe manifestare la voglia di trasferirsi in un grande club, l’affare andrà in porto.

PAULINHO E IL BLITZ ALLA LUCE DEL SOLE - Il capitolo Paulinho è quello più analizzato e studiato dagli uomini mercato di casa Inter, il salto di qualità in mediana, sono convinti, arriverà se Stramaccioni potrà disporre del volante attualmente in forza al Corinthians. Per questo i vertici di corso Vittorio Emanuele hanno deciso di sacrificare uno fra Coutinho e Alvarez per arrivare al brasiliano. Per i due nerazzurri ci sono almeno 6-7 offerte, la maggior parte per il prestito ma l’Inter procederà con la cessione a titolo definitivo sulla base di 10-12 milioni di euro. Non sarà semplice chiudere a queste cifre, ma si tratta di due giovani ancora con prospettive interessanti quindi il cartellino vale tanto. Uno dei due sarà ceduto last minute quando tutto sarà pronto per il blitz decisivo in casa del Corinthians che con un’offerta di 15 milioni direbbe si al volo.

RIVOLUZIONE ORA, IN ATTESA DEI BOTTI - Insomma, tre affari su cui Branca e Ausilio sono concentratissimi e pronti a sferrare, nei tempi giusti, gli assalti decisivi, la sensazione è che il tris di rinforzi possa essere centrato di qui alla fine del calciomercato invernale, Stramaccioni sarà accontentato su questa rivoluzione che servirà da base anche per la prossima campagna acquisti estiva quando – qualificazione alla Champions conquistata – in nerazzurro arriverà un bomber di grandissimo livello in sostituzione di Milito per il quale questa in corso potrebbe essere l’ultima stagione con la maglia dell’Inter, o almeno con una maglia da titolare.

 

Comments

comments

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply