Bonucci: “Alla Juve non mi sentivo più importante”

Bonucci al Milan

In un’intervista rilasciata alla “Gazzetta dello Sport” Leonardo Bonucci spiega i motivi che lo hanno portato a lasciare il club bianconero. Sicuramente, tra le ragioni c’è il rapporto non sempre idilliaco con Allegri con il quale ha avuto diverse discussioni, ma non è di certo l’unica ragione per il trasferimento al Milan.

Il giocatore ha comunque affermato che qualcosa si era ormai rotto perchè non si sentiva più importante nel club. Quindi, di comune accordo con la società la decisione è stata quella di dividere le strade, ma Bonucci è già pronto per ripartire con la nuova avventura al Milan.

Già durante l’esclusione di Oporto c’erano stati alcuni screzi con l’allenatore che in realtà erano cominciati anche in precedenza per cui si era arrivati al limite. Ma Bonucci ha ribadito di essere contento per come la situazione si sia conclusa, positivamente sia per la Juve, che per il Milan come per lo stesso giocatore. Il difensore ha tenuto a voler smentire le voci di probabili liti durante l’intervallo della finale di Cardiff.

I tifosi, dal canto loro, non hanno gradito il passaggio al Milan e sicuramente saranno pronti a dimostrarglielo nel prossimo campionato quando la sfida si terrà allo Juventus Stadium. Ma il giocatore adesso ha fame di vittorie con la sua nuova squadra e vuole contribuire con la sua esperienza a riportare il club rossonero dove merita.

 

Lascia un commento