Come giocare scommesse sicure (sport, etc.)

come giocare scommesse calcio sicure

Le scommesse sono legali nel nostro Paese?

La risposta a questo quesito è indubbiamente positiva, esistono innumerevoli bookmaker che danno la possibilità di effettuare scommesse sportive in modo totalmente legale. Ovviamente, sembra superfluo dirlo (ma non lo è) solo i bookmaker autorizzati e certificati possono operare nell’ambito delle scommesse sportive, tutti gli altri sono abusivi e vanno contro le disposizioni di legge vigenti. Questo è il primo aspetto da controllare quando si desidera effettuare scommesse sicure, nel totale rispetto delle normative ma, soprattutto, senza correre rischi inutili. Si possono fare scommesse sicure sia nei centri sparso sul territorio sia presso i siti internet e le applicazioni mobile, ma tutto dev’essere fatto in maniera regolamentare, controllando che il bookmaker a cui ci si rivolge sia effettivamente autorizzato.
Il gioco delle scommesse è un passatempo innocuo ma solo se viene messo in pratica con moderazione, perché in caso contrario crea dipendenza e ha un effetto negativo sulla vita e sulla quotidianità. Sono tantissime, ogni anno, le persone che si rivolgono alle associazioni apposite per segnalare una condizione di dipendenza patologica dal gioco, la cosiddetta ludopatia, che coinvolge un numero sempre più elevato di persone, senza distinzione di età o di sesso. Questo è uno dei motivi per i quali su alcuni siti online di scommesse sono stati attivati dei filtri specifici e dei controlli che segnalano all’utente un eccesso di gioco, limitandone le disponibilità: sono soluzioni facoltative e non obbligatorie, comunque importanti per limitare il fenomeno. Il problema delle scommesse è che nel momento in cui si gioca è chiaro che l’obiettivo è quello di vincere e, se questo non avviene, si entra in un circolo vizioso che spinge a giocare con sempre maggiore frequente e cifre sempre più elevate, fino al tracollo. Questo accade soprattutto ai giocatori non organizzati, che non hanno una coscienza specifica del mondo delle scommesse e quindi, il più delle volte, improvvisano le loro giocate, cadendo in una spirale dalla quale è difficile uscire. Molto spesso, chi non vince è tentato di giocare per recuperare la cifra precedentemente persa ma questo è uno dei motivi più sbagliati per i quali dedicarsi alle scommesse. Infatti, è vero che c’è chi riesce a vincere anche somme importanti con il gioco, ma si tratta di persone con una lunga esperienza in merito, che hanno sviluppato una tecnica e un sistema di gioco sicuro che permette loro di avere grandi probabilità di vincita. Va specificato che non esistono tecniche di scommessa sicure al 100%, che possono assicurare una vittoria certa ma solo delle astuzie che possono aiutare ad aumentare le probabilità di vincita, che sarebbe già un buon risultato.

Come fare scommesse di calcio e sportive sicure?

Scommettere e vincere a colpo sicuro? Impossibile, e chiunque dica il contrario sta vendendo illusioni. Se ci fosse la matematica certezza della vittoria non si tratterebbe più di scommesse, perché questo gioco implica che ci sia una parte di incertezza che nessuna regola matematica può dissipare. Fatta questa semplice, ma doverosa premessa, è anche vero che alcune tecniche possono aumentare le probabilità di vittoria e che esistono dei sistemi che alzano le probabilità di vittoria. Non si arriva a sviluppare queste teorie per caso ma è necessario un lungo lavoro di studio e di applicazione, che richiede un impegno notevole su tutta la linea, Nello specifico, è indispensabile avere nozioni probabilistiche e statistiche, nonché una grande padronanza dei principi matematici.
Partendo dalle basi, chi è abituato a fare le scommesse sa perfettamente che il valore della quota attribuito a un evento è inversamente proporzionale alla possibilità che questo si verifichi: detto in altre parole, se la vittoria della squadra A sulla squadra B è data 6:2 è chiaro che le possibilità che la squadra A vinca sono molto inferiori rispetto alle possibilità che esca perdente. Ovviamente, la somma che viene consegnata allo scommettitore nel caso in cui si verifichi l’evento meno probabile è più elevata rispetto al caso in cui sia l’altra eventualità a materializzarsi ma ovviamente le possibilità che accada sono meno.
A questo punto il ragionamento è molto semplice: puntare sull’evento meno probabile per sperare di vincere una somma più elevata, oppure puntare sull’evento statisticamente più probabile, quindi avere maggiori probabilità di vittoria ma con una somma inferiore? Se si fa un discorso prettamente legato alle probabilità di vittoria, quindi alle scommesse sicure, è meglio scommettere sull’evento più probabile, perché ci sono maggiori possibilità di rientrare almeno della quota giocata e di ottenere un margine, anche se piccolo, di guadagno. Ovviamente, questo è un discorso molto generalistico che non tiene in considerazione alcuni fattori importanti che gli scommettitori professionisti non tralasciando nelle loro valutazioni ma che richiedono studi prolungati e attenti.
C’è, tuttavia, un metodo che permette di effettuare una vittoria certa al 100% ma anche in questo caso è importantissimo fare le valutazioni del caso in modo corretto. Nessuno vieta allo scommettitore di rivolgersi a più agenzie di scommesse per effettuare diverse puntate. Facendo un esempio, nelle scommesse sul basket esistono solo due risultati possibili: vittoria o pareggio. chi desidera cimentarsi seriamente in questa attività può studiare le quote che ciascun bookmaker assegna alle diverse fattispecie e puntare una determinata quota su ciascun risultato presso il bookmaker che offre le quote migliori rispetto all’altro. Ovviamente, per logica, la quota da puntare sul risultato meno probabile dev’essere inferiore dell’altra, in modo tale da rientrare, almeno, di quanto speso per le puntate.

Lascia un commento