Mascotte Mondiali Russia 2018: sarà il lupo “Zabivaka”

Sarà un lupo la mascotte dei mondiali di calcio del 2018 in Russia. Il suo nome è Zabivaka ed è stata ufficialmente presentata durante una trasmissione televisiva venerdì sera.

Ma come si è arrivati alla scelta del lupo Zabivaka? La Federazione Calcio di Mosca e il Comitato organizzatore locale hanno indetto un sondaggio via web. La consultazione popolare si è svolta per un intero mese e, secondo i dati forniti dalla Federazione, vi hanno preso parte oltre due milioni di internauti russi.

Il 53% si è espresso a favore del lupo, che prenderà il posto del “tatou bola” Fuleco, a sua volta mascotte del Mondiale 2014 disputatosi in Brasile, il quale a sua volta succedeva al leopardo Zakumi della Coppa del Mondo 2010 dell’Africa del Sud.

Gli altri partecipanti al sondaggio erano una tigre (che è stata votata dal 27% dei partecipanti) ed un gatto (20%).

E alla fine, ottenuto oltre un milione di voti, il lupo Zabivaka è stato accolto con tutti gli onori: ufficializzazione in tv, alla presenza del vice primo ministro Vitaly Mutko, che è anche capo della Federcalcio russa, e di figure dello sport internazionale, come l’ex attaccante del Brasile Ronaldo.

Zabivaka è stata disegnata da Ekaterina Bocharova, una studentessa originaria di Tomsk, in Siberia Occidentale e il suo nome è un gioco di parole intraducibile tra “segnare un gol” e “combattivo”.

“Un lupo che – secondo la Fifa – irradia divertimento, fascino e fiducia”. E che – secondo Mutko – “avrà un enorme successo tra i tifosi durante la Confederations Cup e il Mondiale di Russia. Un lupo che rappresenterà degnamente la Russia in tutto il mondo”.

Lascia un commento