Serie A 9° Giornata: il Napoli insegue, per l’Europa League c’è Torino Lazio

Se Locatelli con il suo gol a Buffon ha riaperto un campionato che sembrava segnato già dopo poche settimane, resta da vedere se oggi le dirette inseguitrici lasceranno scappare Juve e Milan o se vorranno essere della partita.

In particolare la Roma, che gioca il posticipo serale, ospita il Palermo reduce di una pesante sconfitta in casa con il Torino: dato il momento non troppo felice dei siciliani, i ragazzi di Spalletti hanno una ghiotta opportunità di mantenere il secondo posto, agganciando il Milan.

Approfittando della sconfitta dei bianconeri al Meazza, il Napoli ha l’opportunità di riavvicinarsi ai piani alti della classifica. E il suo non dovrebbe essere un match troppo difficile: il Crotone è riuscito ad ottenere un solo pareggio in otto partite. Ma la recente disavventura degli azzurri in Champions insegna a non avere troppe certezze.

Per restare in zona Europa League, c’è poi lo scontro diretto tra Torino e Lazio: entrambe le squadre sono a 14 punti e la vincente riuscirebbe a stare nella scia diretta delle prime tre. A meno che la Roma non faccia un passo falso, e allora …

A metà classifica dopo il derby di ieri pomeriggio, la Samp ha scavalcato il Genoa; e oggi il Cagliari ospita una Fiorentina che ha assoluto bisogno di punti per allontanarsi dalle zone basse della classifica. Ancora più pesante la situazione dell’Empoli, penultimo, che ospita alle 15 il Chievo di Maran.

Ci sono poi due scontri che possono ridisegnare in maniera pesante le posizioni delle rispettive squadre: Atalanta-Inter e Bologna-Sassuolo: le quattro squadre si dimenano tra i 10 e i 12 punti. I nerazzurri si devono riprendere dalla sconfitta casalinga con il Cagliari (anche se escono vincenti dallo scontro con il Southampton), mentre i bergamaschi sono reduci da un pareggio a Firenze. Gli emiliani, dal canto loro, sono esaltati dall’importante punto ottenuto a Vienna ed vengono dal 2-1 rifilato al Crotone.

In fondo alla classifica, infine, al Friuli si gioca Udinese-Pescara, due squadre che devono allontanarsi entrambe dalla zona retrocessione. Un pareggio non servirebbe né a Del Neri, né a Oddo.

Lascia un commento