Supercoppa: Milan ancora in Italia, Juve già al caldo

Il match che vedrà affrontarsi Juve e Milan per la Supercoppa italiana sarà viziato sul piano della preparazione dei giorni immediatamente precedenti la sfida.

Il volo charter inglese che avrebbe dovuto portare i rossoneri a Doha è stato inizialmente ritardato di un’ora e mezza per riparare un guasto meccanico. Per evitare ai rossoneri di arrivare in piena notte nel Qatar, è stato deciso di posticipare il volo al giorno successivo.
Ma in questo modo, i giocatori del Milan si sono dovuti allenare di nuovo a Milanello, dove la temperatura è di 20 gradi inferiore rispetto a Doha. E quando arriveranno a destinazione, avranno a disposizione solo l’allenamento del mattino per riprendersi dal jet lag (6 ore di viaggio), dal fuso orario (+2 ore) e dallo sbalzo di temperatura (+20°).

Galliani ha subito parlato di un “danno sportivo incalcolabile”, decretando che se il volo di oggi, mercoledì, dovesse avere un ulteriore ritardo, la squadra di Montella non partirà. A questo punto, il danno economico sarebbe pesante per tutti. In palio ci sono 2,8 milioni di euro, di cui un 10% destinato alla Lega Serie A e la rimanente parte divisa equamente tra i due club.

Nessun problema invece per la squadra bianconera, il cui volo di una compagnia maltese è regolarmente partito da Torino alle 15:30 di ieri.

local_offerevent_note dicembre 21, 2016

account_box admin


local_offer

Lascia un commento